Logo Il Tagliamento I.I.S. Il Tagliamento | I.T.Ag. | I.T.I. | I.P.S.C. | I.T.E.T.

Via degli Alpini 1 33097 Spilimbergo | Pn PEC: pnis00400g@pec.istruzione.it | Cod.Mec. PNIS00400G | Codice univoco ufficio UFID2W
SUI PASSI DI SAN FRANCESCO

Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre terra,

la quale ne sustenta et governa,

et produce diversi fructi con coloriti fiori et herba.

(Cantico delle creature, Francesco d’Assisi)

 

È ora di cambiare

Primo appuntamento per gli allievi delle classi terze dell’Istituto “Il Tagliamento”: incontro in auditorium

“Sui passi di San Francesco”

Il giorno 4 ottobre 2019, presso l’auditorium della sede centrale dell’Istituto “Il Tagliamento”, si è tenuto un incontro di sensibilizzazione sulla figura e sull’attualità del messaggio di San Francesco. L’incontro rientra nel progetto di più ampio respiro “Fax for peace: progettare una scuola di pace”, che l’Istituto porta avanti già da molti anni.  

Ad accompagnare gli allievi in questa riflessione sono stati: Suor Mara, francescana di Paese in provincia di Treviso, ed il fotografo Pierpaolo Mittica, fotografo di Spilimbergo impegnato per la salvaguardia dell’ambiente; a moderare l’incontro il prof. Marco Pelosi, docente di Lettere dell’Istituto.

La riflessione è partita con la lettura del “Cantico delle creature” di Francesco d’Assisi, primo grande capolavoro della letteratura italiana.

A seguire, Suor Mara ha raccontato ai ragazzi la sua vita ed ha spiegato il motivo della sua vocazione verso San Francesco. Dalle sue parole gli studenti hanno potuto cogliere più messaggi, uno dei quali è che nella vita possono accadere molti cambiamenti, ma che a tutti può capitare di trovare persone che con un semplice sguardo ti fanno capire cosa significhi la felicità. Così è successo a suor Mara; era una semplice ragazza che giocava a calcio, piena di amici, con un lavoro, e mentre era in un pellegrinaggio a Lourdes, grazie allo sguardo di una suora, ha sentito dentro si sé la vocazione verso San Francesco. Da quel momento ha intrapreso un percorso per aiutare i poveri e, guardando i volti di queste persone, ha capito quanto lei fosse fortunata.

E’ intervenuto poi il fotografo Mittica mostrando varie fotografie scattate nel mondo, che immortalano i gravi scempi ambientali avvenuti negli anni. Le prime immagini riguardavano il disastro nucleare nella centrale di Fukushima nel 2011, il cui materiale radioattivo ha causato molti morti e provocato diverse malattie tra gli abitanti; sappiamo che purtroppo questi materiali sono ancora presenti nell’aria e stanno creando ancora diversi disagi fisici alle persone. Molto suggestive le fotografie degli effetti sull’ambiente causati dal carbone e dal petrolio.

Questa attività è risultata per tutti un’importante occasione di riflessione personale, ovvero si è dato risalto al cambiamento interiore che chiunque potrebbe operare su se stesso partendo dalla consapevolezza che i cambiamenti climatici avvengono anche a causa dell’uomo.

Francesca Scollo – Angela Zanette 3AT

………………………………………………………………………………………………………………………………

Pierpaolo Mittica, nato il 6 agosto 1971 a Pordenone, è un fotografo conosciuto a livello internazionale. Particolarmente attento alle tematiche ambientali e sociali, alle persone senza diritto di parola, attraverso le sue fotografie Mittica ci porta a conoscere realtà così lontane eppure così vicine, ci fa capire le conseguenze dei più grandi disastri procurati dall’uomo. Ha ricevuto più di 50 riconoscimenti internazionali.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.