Logo Il Tagliamento I.I.S. Il Tagliamento | I.T.Ag. | I.T.I. | I.P.S.C. | I.T.E.T.

Via degli Alpini 1 33097 Spilimbergo | Pn PEC: pnis00400g@pec.istruzione.it | Cod.Mec. PNIS00400G | Codice univoco ufficio UFID2W
Convegno sulla mela

SPILIMBERGO, 9 NOVEMBRE 2019

Palazzo Tadea – sala Kirschner

Piazza Castello 

Il Centro Studi FVG dell’Accademia Italiana della Cucina, Istituzione Culturale di rilevante interesse pubblico, con la collaborazione di tutte le Delegazioni della regione e l’appoggio del Comune di Spilimbergo, organizza un convegno sulla mela, il frutto più importante in regione, la cui coltivazione occupa più della metà dell'intera superficie a frutteto. Inoltre la melicoltura è un'antica tradizione di questo territorio, testimoniata da oltre 2.000 anni.

Resti di legno carbonizzato (Biarzo - Valli del Natisone) dimostrano che, nell’area della regione, melo e pero selvatico erano diffusamente impiegati per recinzione e per l’utilizzazione della frutta dal tardo paleolitico. È la vocazione del territorio Friulano per il particolare microclima di cui gode. Furono i Romani i primi grandi produttori di mele in Friuli. Avevano intuito che le condizioni ambientali e climatiche erano ideali per produrre una mela di qualità e la creazione della prima varietà di mela autoctona friulana si deve a loro. Fu chiamata mela “maziana” dal nome del suo selezionatore, Caio Mazio. Il prodotto arrivava fino a Roma tanto che le mele maziane furono notate e citate nei loro scritti da Ateneo, Columella e Plinio il Vecchio, ne accennavano anche Macrobio nei Saturnalia e Svetonio nella dieta alimentare di Domiziano. Erano citate pure nell’Editto di Diocleziano. Ad Aquileia è custodito un mosaico pavimentale del I secolo a.C.: l’Asaroton.

Vi vediamo raffigurate anche tre mele. Altri esempi di rappresentazione musiva delle mele si rinvengono nella Basilica Eufrasiana di Parenzo.

La superficie frutticola regionale ammontava, nel 2005, a circa 2.700 ha per una produzione di quasi 72.000 tonnellate. Il 54% di essa è interessata alla coltura del melo (ha 1.439).

PROGRAMMA

Ore 16.00 Interventi di saluto

Sindaco di Spilimbergo, Enrico Sarcinelli

Assessore Regionale Risorse Agroalimentari, Forestali

e Ittiche, Stefano Zannier

Ore 16:30 Inizio convegno

(Moderatore: Massimo Percotto – Accademia Italiana della Cucina)

Le mele del cuore

(Lisetta Totis – Gruppo amatori mele antiche)

Meleto Friuli

(Raffaele Testolin, – Università di Udine)

Mele nel piatto

(Marco Talamini – ristorante La Torre, Spilimbergo)

Mele nei bicchieri

(Elisio Da Pozzo – Ecomela, Verzegnis)

Una mela al giorno...

(Roberta Situlin - Università di Trieste)

Conclusioni

(Accademia Italiana della Cucina)

Ore 19:00 Eventuali interventi programmati e dibattito


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.